“Sono stata a Nyandiwa per la prima volta come volontaria nel 2007 e sono tornata nel 2015 con mio marito. Ho trovato unvillaggio in crescita, da piccolo paese come tanti nell’Africa remota, a polo attrattivo per tutta la regione. Tanti i progetti realizzati, e altrettanti quelli in cantiere…. Una realtà dinamica, aperta al cambiamento ma salda nei suoi valori, dove solidarietà non vuol dire assistenza, ma ascolto dei bisogni espressi dalla gente del posto, per trasformarli in progetti replicabili e a misura d’uomo.”
(Elisa, volontaria 2007 e 2015)